Carissimi,

oggi Gesù ci rivela il volto di Dio in modo sorprendente: è la più bella notizia che poteva darci! Dio è colui che accoglie i peccatori, gli sbandati, coloro che si sono persi. Scribi e farisei si ribellano a questo. Loro pensano di conoscere Dio, di poterne stabilire i comportamenti e le reazioni, di poter circoscrivere il suo spazio di azione: Dio è nel tempio, nelle regole della legge, nei sacrifici, nei bei riti, nell’incenso, nella religione, nella penitenza…..Gesù abbatte tutto questo: Dio è nella vita, è là dove un figlio si perde e ha fame, è dentro la paura e la vergogna della pecora che si perde, è nella piccolezza di una moneta perduta. I farisei dicono che Dio lo trovi se ti impegni a cercarlo; Gesù dice che è Dio a cercare te, è Dio a trovarti! E allora non fuggire più, non avere paura, lasciati abbracciare dovunque tu sia! La passione di Dio è la ricerca di chi si è perduto: la pecora smarrita non torna da sé, non è pentita di essere andata per i fatti suoi, di aver messo a rischio la sua vita, non è lei a trovare il pastore, ma è trovata, è caricata sulle spalle perché sia meno gravoso per lei il suo ritorno. Il pastore non la punisce: la trovata, è viva e questo gli basta. La pena di un Dio donna di casa che ha perso una moneta e si da da fare, accende la lampada, spazza la casa fino negli angoli più nascosti e scova la moneta sotto la polvere. Ecco il volto di Dio che sa cercare sotto lo sporco e i graffi della vita, sotto i difetti e i peccati il frammento d’oro che è presente in ogni uomo. Un Padre che quando perde un figlio sente la casa vuoto, che non punta il dito per colpevolizzare i figli che se ne sono andati dalla sua vista, ma è capace di farli sentire un piccolo tesoro senza il quale Lui non può vivere. Un Padre che corre e abbraccia e non gli importa niente  di tutte le scuse che il figlio ha preparato, perchè cerca la felicità di questo figlio. Ecco il magnifico volto di Dio: se anche io lo perdo, lui non mi perde mai, perché sa che anche sotto i graffi della vita, sotto lo sporco della spazzatura di casa, sotto difetti e peccati, lui sa che c’è un grande tesoro anche se in vasi di creta estremamente fragili, frammenti di oro in mezzo al fango e alla sporcizia! Questo Dio e non un altro, sta cercando me e te: non fuggiamo più!

con amicizia

don Ezio

Webcam
Previsioni Meteo